torna al menu
stampa
Rassegna stampa - giovedý 10 agosto 2000 ultimo aggiornamento: 18 dicembre 2001

  <  elenco completo (595)   <  articoli pubblicati su La Repubblica (Napoli) (7)
  <  altri articoli scritti da STELLA CERVASIO (9)

Pubblicato su La Repubblica (Napoli) - 10/08/2000


An, crociata contro lo show
L'assessore regionale Schifone: "Qui portai l'Aida, ma ora."

di STELLA CERVASIO

Luciano Schifone, ex assessore regionale allo Spettacolo, come mai protesta contro la musica a Pompei, se proprio lei ce la portò?
«È vero, sono stato promotore del teatro antico, come sede di spettacoli, per la Regione e non».
E allora?
«Non sono tra i bigotti che vogliono che gli scavi siano musei. Quello che mi ha insospettito è che per il passato la sovrintendenza è stata molto più rigida, ha chiesto adempimenti molto pressanti».
Può essere più preciso?
«Il numero dei posti a sedere, recentemente fissato a 400, è salito a 1000.
I Tir sono stati fatti entrare negli scavi, mentre prima era imposto il trasporto a mano. Sono stati utilizzati mezzi pesanti come i carrelli elevatori. Pensate alla mia "Aida" rappresentata qualche anno fa: le scene furono costretti a portarsele in spalla.».
Per la verità non c'è lo spazio materiale per i Tir, e c'è chi sostiene che quella sua "Aida" non sarà ricordata negli annali d'oro degli spettacoli, pur essendo costata.
«Comunque è preoccupante che non sia stata allertata la commissione prefettizia dello spettacolo. Quando si vuole evitare il suo controllo, si fa un fonogramma all'ultimo momento».
Ma in sovrintendenza aspettano la visita prefettizia per venerdì.
«Bene, questo è un nostro successo».
Veramente dicono che la cosa era già annunciata.
«Domani (oggi, ndr) spiegheremo in una conferenza stampa come è crollato il muretto degli scavi».
E come?
«Con delle foto: si vede il corridoio che si trova intorno all'arena, dove sono cadute alcune pietre che hanno forato il muretto di protezione del teatro. Anche se non sappiamo se quelle pietre erano già a terra: si vede dell'erba cresciuta.».
Schifone, ma Baglioni è di destra o di sinistra?
«A me personalmente piace, sono stato anche al suo ricevimento alle Arcate, l'ultima volta. E ho molte elettrici che sono sue fan. Quello che non vorrei è che il ministro Melandri intendesse fare uno spot con Baglioni nei siti archeologici. Quest'anno, ripeto, si sono ridotte drasticamente le attività spettacolari per tutti i siti. Qui intravedo una controtendenza».
Il sovrintendente Guzzo, carte alla mano, dice il contrario.
«Vedremo».


segnalato da Cecilia

  <  elenco completo (595)   <  articoli pubblicati su La Repubblica (Napoli) (7)
  <  altri articoli scritti da STELLA CERVASIO (9)