torna al menu
stampa
Rassegna stampa - giovedý 1 ottobre 1998 ultimo aggiornamento: 18 dicembre 2001

  <  elenco completo (595)   <  altri articoli con foto (595)
  <  articoli pubblicati su Panorama (sett. americano) (1)   <  altri articoli scritti da Claudia Libretti (1)

Pubblicato su Panorama (sett. americano) - 01/10/1998


Italian pop legend Claudio Baglioni visits NSA


di Claudia Libretti

foto On Sept. 18, a dream came true! Claudio Baglioni, in my opinion, the greatest singer of all time, visited the Naval Support Activity (NSA) in Capodichino. It was very exciting to meet him. I think that we should feel honored that someone like him accepted our invitation. Thanks to NSA's former executive officer, Cmdr. John Newcomb, and NSA Public Affairs Officer, Lt. Jeff Gordon, I realized my dream of a meeting between Claudio and his American fans who follow him with the same enthusiasm as the Italian fans was possible.

Claudio is exactly as I expected him to be, maybe better. In spite of his popularity, he is a very simple man, very available to others, with an uncommon sense of humor.

It is not easy to talk about Claudio and his long career. You may spend hours trying to describe an artist who made the story of the Italian light (pop) music. There are countless people who have had at least one moment of their lives connected to Claudio’s songs. Not to mention his “Questo Piccolo Grande Amore,” considered by many Italians as the song of the century. One of Claudio’s characteristics is the fact that he constantly tests himself. His desire of change brought him towards an artistic evolution that always keeps up with the times. He is also responsible for writing "Da Me a Te," the theme of the 1998 World Cup.

Before the concert that will take place tomorrow at San Paolo stadium in Naples, Claudio wanted to get to know this city better. He met the less fortunate disabled and imprisoned people; signed autographs in a book store downtown with 3,000 screaming fans; met the students from the University of Jurisprudence; and even with all these engagements, he was able to find a space for us.

The meeting with Claudio took place around 8 p.m. Sept. 18. Unfortunately, our time with Claudio was limited; therefore, it was not possible for him to visit AFSouth as well. We hope that one day he can come back to visit us and see more of the military community. Waiting for him at the entrance of Admin I were Cmdr. Newcomb, accompanied by Lt. Cmdr. Sheila Kapitulik and Petty Officer Leonard Roth of the Naval Security Group Activity, and Claudio’s fans. Inside, a group of American students from the University of Laverne, along with some Italians, serenaded Claudio with “Io Sono Qui.” The group moved to the office of Capt. Jack Coyne, Commanding Officer of NSA Naples. There Newcomb presented Claudio with a plaque as a token of our appreciation. Claudio and Newcomb then cut the “welcome aboard” cake, followed by autographs and photos taken with Claudio and his fans.

There will be two more magical nights in Naples with Claudio. This afternoon at the stadium with the sound-check for the "clabbers" (members of his fan club), the elderly and the handicapped. The main event is his concert tomorrow night at 9 p.m. at San Paolo stadium in Fuorigrotta, Naples. Don’t miss it!! Perhaps you can still buy tickets in authorized stores or outside the stadium (if you need help in finding tickets, call me at 081-5685760).

Thanks Claudio, for the fantastic moment you gave us!


La legenda italiana della musica pop Claudio Baglioni in visita alla NSA

Il 18 settembre un sogno è diventato realtà!

Claudio Baglioni, secondo la mia opinione il cantante più grande di tutti i tempi, ha visitato la Naval Support Activity di Capodichino. è stato davvero eccitante incontrarlo. Penso che tutti noi dovremmo sentirci onorati che uno come lui ha accettato il nostro invito.

Grazie al comandante della NSA John Newcomb e al responsabile delle Public Relations, Jeff Gordon, ho realizzato il mio sogno di un incontro tra Claudio Baglioni e i suoi fans americani che lo seguono con lo stesso entusiasmo di quelli italiani.

Claudio è esattamente come me lo aspettavo, forse meglio. A dispetto della sua popolarità è davvero un uomo semplice, molto disponibile verso gli altri e con un non comune senso dell'umorismo.

Non è facile parlare di Claudio e della sua lunga carriera. Puoi passare ore ed ore per provare a descrivere un artista che ha fatto la storia della musica pop italiana. Non si possono contare le persone che hanno associato almeno per una volta la propria vita alle canzoni di Claudio.

Inutile ricordare "Questo piccolo grande amore" considerata da molti italiani la canzone del secolo. Una delle caratteristiche di Claudio è che lui ha sempre scritto i testi delle sue canzoni personalmente. Il suo desiderio di cambiare lo ha portato ad una evoluzione artistica che lo ha messo sempre al passo con i tempi. Ha scritto anche "Da me a te", l'inno della Nazionale italiana ai mondiali di calcio del 1998.

Prima del concerto che si terrà domani allo Stadio San Paolo di Napoli, Claudio ha voluto conoscere meglio questa cità. Ha incontrato i meno fortunati disabili e detenuti, ha firmato autografi in una libreria del centro cità davanti a 3000 fans in delirio, ha incontrato gli studenti della facoltà di giurisprudenza e fra tutti questi appuntamenti è riuscito a trovare un po' di tempo per noi.

L'incontro con Claudio si è tenuto verso le 20.00 del 18 settembre.
Sfortunatamente avevamo poco tempo per cui non gli è stato possibile visitare l' AFSouth (Forze Alleate Sud Europa) al meglio.

Speriamo che un giorno tornarè da noi per visitare le comminutà militari.

All'entrata lo hanno accolto il Comandante Newcomb accompagnato dal vice comandante Sheila Kapitulik e dal Tenente Leonard Ruth della Security oltre ai suoi fans.

All'interno gli studenti della Università di Laverne, con alcuni italiani gli hanno dedicato a mo' di serenata "Io sono qui". Quindi il gruppo si è trasferito nell'ufficio del Capitano Jack Coyne, ufficiale comandante della NSA di Napoli. L&igrave; Claudio ha ricevuto una targa in segno di apprezzamento.
Claudio e Newcomb hanno poi tagliato la torta del "benvenuto a bordo", seguito poi da autografi e fotografie scattate con Claudio e i suoi fans.

Ci saranno altre due notti magiche a Napoli con Claudio. Oggi pomeriggio allo stadio, le prove aperte solo ai "clabbers" (membri del suo fan club), per gli anziani e per gli handicappati.

L'evento principale è il suo concerto di domani sera alle 21.00 allo stadio San Paolo di Fuorigrotta, Napoli. Non perdetevelo!! Forse potete ancora comprare i biglietti presso i negozi autorizzati o all'esterno dello stadio (se avete bisogno di aiuto per ottenerli chiamatemi allo 081-5685760).

Grazie Claudio, per i fantastici momenti che ci hai regalato!



segnalato da Marcello

  <  elenco completo (595)   <  altri articoli con foto (595)
  <  articoli pubblicati su Panorama (sett. americano) (1)   <  altri articoli scritti da Claudia Libretti (1)