torna al menu
curiosit÷
Cartoline "Io me n'ero andato a lavarmi i panni dagli inganni del successo..."

Potremmo avere scoperto a cosa si riferiva in effetti Claudio con questo verso di IO SONO QUI.
Nel lontano 1986, accadde una cosa curiosa. Una nota azienda produttrice di detersivi alleg˛ ai fustini una serie di audiocassette di cantautori italiani. Il risultato?


PROVVEDIMENTI D'URGENZA 1987 PRET.
Va accolta la richiesta di provvedimento cautelare urgente avanzata da chi (nella specie, Claudio Baglioni) lamenti il discredito del nome e dell'immagine derivante da una campagna pubblicitaria, svolta dalla società convenuta senza l'autorizzazione dell'interessato, consistente nell'inserimento di cassette magnetiche riproducenti note canzoni del ricorrente nei fustini di un detersivo di nuova produzione.
Ente giudicante 15.11.86 Pret. Roma, 15 novembre 1986
Sommario Casistica varia
Parti in causa Baglioni c. Soc. Colgate-Palmolive

Da un ritaglio di giornale dell'epoca:

"BAGLIONI TOLTO DAL FUSTINO"
ROMA-Un pretore di Roma ha dato ragione a Claudio Baglioni e Riccardo Cocciante che hanno presentato un ricorso contro una casa di produzione di detersivi la quale, col fustino, anzi proprio nel fustino, offrive anche una musicassetta dei cantautori. Secondo il pretore, l'abbinamento dei cantautori alla polvere per lavare poteva sottintendere che i due, con la loro presenza, garantissero un lavaggio più bianco del bianco con relativa partecipazione economica.
Non si capisce se i due autori si siano sentiti sviliti per essere stati "gettati nella polvere" o si siano infuriati per non avere ottenuto ricompensa.

Articolo 27 kbyte
Audiocassetta 21 kbyte